Scarpe per Bambini: Calcola la misura perfetta UE, IT, US, UK

Come scegliere la misura di scarpe giusta per bambini e ragazzi. Scoprilo consultando la tabella di conversione con le misure europee (EU), americane (US), inglesi (UK) e internazionali. In più, tanti consigli e trucchi per capire se le scarpe calzano alla perfezione: delle scarpe troppo piccole rischiano di danneggiare i piedi per sempre.

Informazioni utili per far sì che i piedi dei tuoi bambini crescano in piena salute

Fino al 50% dei bambini indossa scarpe troppo piccole e sebbene il 99% di essi nasca in ottima salute, solo un terzo raggiunge l’età adulta potendo vantare di aver mantenuto piedi sani. Indossare la misura sbagliata di scarpe è spesso la causa più frequente da attribuire a questo fenomeno. Spesso i bambini non hanno la percezione di una scarpa troppo stretta poiché i loro tessuti sono ancora molto deboli e poco sensibili, ma ciò, purtroppo, non esclude il manifestarsi di problemi anche persistenti nel tempo, legati a deformazioni fisiche o a una postura scorretta.

Tabella con le misure di scarpe per bambini

 

CM (Centimetri)Taglia USTaglia ITTaglia EUTaglia UK
8.30C15150
9.11C16160.5
102C17171.5
10.83C18.518.52.5
11.64C19.519.53.5
12.55C21214.5
13.36C22225.5
14.27C23.523.56.5
158C25257.5
15.99C26268.5
16.710C27279.5
17.210.5C27.527.510
17.611C282810.5
1811.5C28.528.511
18.412C29.529.511.5
18.812.5C303012
19.313C313112.5
19.713.5C31.531.513

Che numero di scarpe indossa un neonato? Qual è il numero adatto a ogni età? A che misura corrispondono 18 cm di piede?

Taglia IT + UE

Nella classificazione “UE” vengono inclusi i numeri di scarpa tedeschi (D), francesi (F) e italian (IT).

Taglia UK

Taglia USA / americane

Le scarpe per bambini: la giusta misura

Se si indossano delle scarpe troppo piccole, si possono danneggiare i piedi. Quelli dei bambini, in particolare, hanno bisogno di abbastanza spazio per potersi sviluppare in modo corretto nella fase della crescita. I piedi sono la base del corpo e devono stare tutto il giorno al passo con i ritmi dei bambini: mentre corrono, giocano o dormono.

I piedini dei bimbi sono ancora molto fragili e plasmabili e allo stesso tempo sono significativamente meno sensibili di quelli degli adulti. La piena funzionalità dei piedi è raggiunta solo dopo diversi anni. Questo influisce anche sulla loro relazione con le scarpe, ecco perché i bambini non fanno caso a una scarpa troppo piccola e spingendo contro la punta della scarpa, rischiano di non agevolare i movimenti delle dita e di forzare il piede in una posizione innaturale, tanto da cominciare a provocare, involontariamente, i primi danni.

I bambini devono indossare le scarpe adatte alla propria misura, altrimenti i piedi si rovinano e compaiono i primi problemi di postura che li porteranno a indossare delle solette in età adulta.

È quindi meglio non fidarsi unicamente dell’impressione del proprio bambino, ma controllare regolarmente la misura delle scarpe poiché, durante la fase di crescita, i piedi dei bambini crescono e possono arrivare a cambiare anche tre numeri all’anno. Non aspettare che il tuo bambino provi dolore o fastidio nell’indossare un paio di scarpe e ricorda che la delicatezza dei loro piedini va protetta da eventuali danneggiamenti causati da scarpe troppo strette.

Il numero di scarpe adatto ad ogni età

La velocità e la modalità di crescita del piede del bambino varia da individuo a individuo. Dai quattro ai sei anni possono crescere anche un millimetro al mese e proprio per questo, non basta consultare la tabella standard per le misure delle scarpe. È necessario quindi misurare regolarmente la i piedi dei propri figli.

Per far sì che i piedi del tuo bambino crescano in modo sano, ricordati sempre:  hanno bisogno di spazio.

Per i ragazzi, la fase di crescita continua in media fino ai 15 anni d’età, mentre per le ragazze dura solitamente fino ai 13 anni. Fino a quest’età è indispensabile misurare periodicamente i piedi.

 

I neonati o i bambini molto piccoli non hanno alcun bisogno di indossare le scarpe ma bastano dei grossi calzettoni. Dai primi passi invece si può cominciare a considerare l’acquisto delle calzature che, per calzare alla perfezione, dovrebbero essere internamente 17 millimetri più lunghe del piede.

Quando il tuo bambino comincia a camminare regolarmente, allora è giunto il momento di pensare all’acquisto delle scarpe.

Come misurare correttamente i piedi dei bambini

È meglio prendere le misure nel pomeriggio, poiché durante il giorno i piedi diventano più larghi e lunghi. Influisce anche la posizione, infatti il bambino dovrebbe essere in piedi e non seduto.

Posiziona il piede su un metro o su un righello e misuralo dal tallone al dito più lungo. Il risultato di questa misurazione sarà il numero di scarpe del tuo bambino. È importante misurare sempre entrambi i piedi: potrebbero esserci delle differenze di lunghezza. Una differenza fino a 6 mm è assolutamente nella norma, ma questo potrebbe comunque cambiare il numero di scarpe e quindi bisogna porre particolare attenzione durante l’acquisto. 20 cm di piede: a che numero corrisponde?

Acquista sempre un numero di scarpe più grande.

Controlla le misure ogni due mesi: i piedi dei bambini crescono davvero velocemente!

Di quanto spazio hanno bisogno i piedi del tuo bambino

Dopo aver letto questo articolo, sarete esperti su come far calzare bene le scarpe dei bambini. Prima dell’acquisto, la maggior parte dei genitori dovrebbe porre anche attenzione a quanta libertà di movimento c’è dentro le scarpe in questione. Lo sapevi che bisognerebbe considerare dai 12 ai 17 millimetri in più rispetto alla lunghezza dei piedi? Ecco quanto spazio servirebbe ai piedi del bambino per camminare e correre liberamente.

Le misure delle scarpe per bambini

Se pensi che il numero esposto sulla scatola corrisponda sempre alle reali dimensioni delle scarpe, ti sbaglieresti. Nell’Unione Europea non ci sono delle normative vincolanti a cui i produttori possono far riferimento e ciò comporta anche un numero e mezzo di differenza tra le varie misure. Il 91% dei numeri non corrisponde alla reale lunghezza interna della scarpa che è in realtà più corta. Ne consegue che i genitori non possono fidarsi ciecamente delle indicazioni e devono per forza misurare. Anche se la scarpa dovesse sembrare bella e il numero indicato combaciasse con la misura del piede, ciò non vuol dire che quella sia la scarpa più adatta a tuo figlio.

Rigide? Un martirio per i piedi!

La naturale e sana crescita dei piedi dei bambini può essere ostacolata non solo dalla lunghezza delle scarpe, ma anche da materiali troppo rigidi. Non c’è nessun criterio per misurare l’effettiva rigidità delle scarpe perché i piedi dei bambini sono così deboli e plasmabili che si adattano a quasi ogni tipo di calzatura. Da qui possono nascere problemi come i piedi piatti o deformati, una postura scorretta o problemi alla schiena. Le scarpe non dovrebbero limitare i passi del bambino ma lasciargli la libertà di movimento.

Un piede sano in una scarpa che respira

Solo solette in pelle o in un altro materiale naturale sono adatte alle scarpe dei bambini. Si dà così alla pelle del piede la possibilità di respirare e si previene la sudorazione. Le solette in materiale sintetico invece, fanno sudare, il chè non è ideale per la salute della pelle. L’aria, oltre allo spazio, è un’altra componente molto importante per la buona salute del piede.

Stivali da pioggia per tutti i giorni

Gli stivali in gomma dovrebbero essere indossati solo quando fuori è bagnato e non sono ideali per essere utilizzati tutti i giorni, in quanto non lasciano respirare la pelle e provocano una sudorazione eccessiva. Gli stivali dovrebbero essere in gomma naturale e non in PVC. A causa dei materiali usati nella realizzazione del PVC e di stampe, pericolosi inquinanti possono essere trasmessi alla pelle del bambino.

La scarpa perfetta?

È meglio comprare le scarpe nel pomeriggio, quando il piede è più gonfio e lungo rispetto alla mattina. Fai provare al tuo bambino più modelli e misura l’interno delle scarpe con l’aiuto della commessa. La scarpa giusta dovrebbe essere più lunga di circa 17 mm rispetto alla lunghezza del piede. Se non tieni conto di questo valore e le prendi più corte, potresti ritrovarti molto presto a dover comprare nuovamente delle scarpe per tuo figlio.

Come misurare piedi e scarpe

Se non c’è un negozio specializzato vicino a te o se preferisci comprare online, esistono degli strumenti per la misurazione della lunghezza interna della scarpa. Costano dai 10 ai 12 euro ma sono assolutamente un buon investimento, poiché d’ora in poi saprai l’esatta lunghezza della scarpa. Eviterai così di costringere i piedi del tuo bambino in scarpe troppo piccole. Per acquisti di questo tipo, lascia da parte la parsimonia.
È tuttavia possibile risparmiare quando si acquistano calzature, ad esempio comprandole usate, , come spieghiamo nella prossima sezione.

Portare scarpe usate: è salutare?

È possibile anche indossare scarpe usate ed è un ottimo modo per risparmiare, con un’unica precauzione: è importante che la soletta interna sia integra! Se la soletta dovesse essere stata molto deformata o danneggiata dal precedente proprietario, allora è meglio non indossarle nuovamente. Come è anche sconsigliato indossare scarpe con solette lise o di bambini con difetti ai piedi. Se trovi un paio di scarpe in buono stato e nella giusta misura, non solo puoi risparmiare molti soldi, ma anche fare un’ottima scelta ecologica.

Come pulire le scarpe di seconda mano: per questioni di igiene, le scarpe usate dovrebbero essere pulite con alcol concentrato o con una soluzione disinfettante ecologica per i piedi. Per prevenire che i batteri prolifichino subito, è bene lasciarle asciugare per 24 ore.

Riassunto

Prendere bene la misura del piede di un bambino è particolarmente importante, dato che indossare scarpe da bambino della misura sbagliata potrebbe comportare l’insorgenza di alcuni gravi problemi in futuro. Considerata la velocità di crescita nei bambini, occorre scegliere il numero di scarpe in base all’età.

Misurare il piede in centimetri è un metodo utile per individuare il numero giusto di scarpa per bambini e proprio per questo è disponibile un’apposita tabella dei numeri, nella quale è possibile controllare le varie taglie per le scarpe da bambino. Si tratta infatti di una tabella che riporta varie misure (IT, UE, US, UK), dalle taglie da neonato fino a quelle per gli adulti. In base alla lunghezza del piede, espressa in centimetri appunto, corrisponde un numero preciso di scarpa da bambino.

Se ad esempio si vuole conoscere il numero di scarpe per bambini di 2 anni oppure si vuole sapere a quanti mesi di età corrisponde il numero di scarpe 18, basta dare un’occhiata alla tabella sulla crescita del piede e acquistare il modello più adatto ai clienti più piccoli!

In breve, le linee guida:

  • Il tuo bambino può tranquillamente indossare anche scarpe usate, a meno che non siano consumate solo da una parte o che la soletta sia molto deformata. È consigliato disinfettarle.
  • Acquistare sempre di pomeriggio, quando il piede è un po’ più gonfio e in piedi, per avere le dimensioni più realistiche. È normale che i piedi non siano lunghi uguali: il più lungo determinerà il numero delle scarpe da acquistare.
  • Con l’aiuto di un economico strumento per la misurazione della lunghezza interna, farai un ottimo investimento.
  • Acquista in negozi specializzati e lascia che ti aiutino a misurare la lunghezza interna della scarpa.
  • Il nuovo paio di scarpe dovrebbe avere 17 mm di spazio in più in lunghezza per lasciare il piede libero di muoversi. Se una volta indossate e usate, lo spazio si riduce a meno di 12 mm, è ora di cambiarle.
  • Le scarpe non dovrebbero essere né troppo grandi né troppo piccole. Anche un materiale rigido o non traspirante può essere dannoso per lo sviluppo del piede del bambino. Le scarpe dovrebbero essere morbide e traspiranti.
  • Gli stivali (in gomma) da pioggia non dovrebbero essere usati tutti i giorni.
  • Fai attenzione all’odore delle scarpe al momento dell’acquisto in negozio: hanno un forte odore di prodotti artificiali? Allora è meglio non acquistarle, per non esporre il bambino a pericolosi inquinanti.
  • Dai 3 ai 6 anni di età, le scarpe dovrebbero essere indossate per una durata media di 5 mesi, dopodiché sarà necessario passare a un numero più grande.
  • Il piede del tuo bambino è delicato e rischia di deformarsi facilmente. Anche la sua sensibilità è ancora in fase di sviluppo e spesso il bambino non si accorge se la scarpa è troppo piccola o se il piede è in una posizione innaturale. Mentre gli adulti percepiscono subito il fastidio di una scarpa inadatta, i bambini indossano scarpe scomode senza nemmeno accorgersene. La responsabilità di trovare la scarpa giusta ricade unicamente sui genitori!